Trauma incisivi

Con il termine traumatologia dentale si intende quel settore della clinica odontontoiatrica che si occupa degli effetti di un evento accidentale sulle strutture dure e di sostegno di un dente.

Dobbiamo ricordare soprattutto i soggetti con accentuata protrusione dentale superiore, con incompetenza labiale ed in generale con abitudini viziate. Per quanto riguarda il meccanismo d’azione dei traumi, li possiamo differenziare in diretti e indiretti.
Per trauma diretto si intende un colpo direttamente sul dente come ad esempio una caduta al suolo con urto diretto sul dente.
Per trauma indiretto si intende una lesione avvenuta per effetto di una lesione da trasferimento, per esempio un colpo al mento che per contraccolpo si trasmettono alle arcate dentali con frattura degli incisivi. Occorre sempre considerare la massa e la velocità.
Un trauma ad alta velocità e piccola massa favorirà una frattura dentale, mentre un colpo di grande massa e bassa velocità è più probabile che provochi una lesione ai tessuti di sostegno dell’elemento dentale.

I denti traumatizzati

I denti più frequentemente traumatizzati sono i centrali superiori quindi i laterali superiori, gli incisivi inferiori. Sono più frequenti i traumi ai denti singoli, con frattura coronale senza esposizione pulpare.

Share by: